Usare Pinterest

Calendario dell’avvento social: 14 dicembre

Sono stata un po’indecisa se pubblicare o meno un post su Pinterest ma sai che c’è? C’è che Pinterest mi piace (parecchio) e non vorrei annoiarti scrivendo sempre e soltanto di Facebook! Per cui oggi ti racconto come funziona e quando è il caso di usarlo.

Partiamo dal presupposto che non devi usare per forza tutti i social esistenti (l’ho già detto, lo so…), meglio concentrarsi su pochi e gestirli per bene e con costanza.

Pinterest è adatto per il tuo brand?
Per darti un’idea della diffusione di questo canale, riporto un grafico preso dalla pagina di Vincos che rappresenta i dati statistici dell’utilizzo dei diversi social nel mondo aggiornati a giugno 2016.

distribuzione social media nel mondo 2016

Ok, il grafico non lascia grandi speranze: Pinterest è fanalino di coda ma ti consiglio di andare lo stesso a leggere.

Pinterest è donna: l’85% degli utenti è di sesso femminile (qui i dati) e la maggior parte proviene da oltreoceano.

Il tuo brand è visuale? Su Pinterest le immagini sono protagoniste assolute, se hai a che fare molto con le immagini, può essere un ottimo strumento da prendere in considerazione.
Ogni utente può creare tante bacheche contenenti tutto ciò che lo ispira: quando clicchi su un’immagine, vedrai il link alla quale essa è collegata. Un ottimo utilizzo di Pinterest è per gli ecommerce che su questo canale possono creare una vera e propria vetrina online.

Lazzari su Pinterest: un esempio pratico
Prendiamo come esempio Lazzari, una piccola azienda di famiglia che realizza capi di abbigliamento artigianali Made in Italy.
Il loro profilo Pinterest funziona molto bene per il mix di contenuti: puoi trovare alcune collezioni suddivise per stagionalità

Lazzari su Pinterest Spring SummerLazzari Pinterest fall 2016

ma anche bacheche legate al brand: cosa ama Lazzari? A cosa si ispira?

Lazzari pinterest loves

Lazzari crea delle bacheche nelle quali le donne, potenziali acquirenti, possono immedesimarsi. Non sta postando semplici immagini: sta mostrando i valori del brand, le ispirazioni, quello in cui crede.

TIP: per approfondire cosa interessa alla tua audience e creare delle bacheche ispirazionali, puoi utilizzare la Facebook Graph Search

Quindi dovrei usare Pinterest?
Se sei ancora dubbioso, guarda questa infografica, ti sarà d’aiuto

PS. Il Calendario dell’avvento social è finito ma non disperare (!): il blog va avanti e, se ti va, puoi iscriverti alla mia Newsletter che è qui. Uno degli obiettivi del 2017 è decidere di farla partire, intanto ti avviso quando scrivo qualcosa.

Arianna Gambaro

Piacere di conoscerti. Mi chiamo Arianna Gambaro e sono una web e social media specialist freelance. Il mio mestiere è quello di aiutare piccoli business di lusso a raccontarsi online.
Ho una passione per il bianco e per il design minimal. Per il resto perdo spesso le chiavi, parlo molto di conigli e sogno l’Irlanda.
Contattami, sono disponibile a consulenze e collaborazioni per progetti interessanti.