Calendario dell’avvento social: 14 dicembre
Livello di difficoltà: difficoltadifficoltadifficolta
Canali coinvolti: Facebook
Colonna sonora: Merry Christmas (I Don’t Want To Fight Tonight) – The Ramones

Pubblicità su Facebook spiegata in gif

Di norma quando si parla di pubblicità su Facebook la reazione è più o meno

e le obiezioni principali che di solito si ripropongono sono un mix tra “è una fregatura”, “oddio quanto costa”, “non voglio spendere i miei soldi per promuovere i miei contenuti su Facebook”

Le buone notizie sono 2: non è una fregatura e se in passato hai avuto esperienze negative, o qualcosa non ha funzionato come speravi, il perchè può dipendere da tanti fattori e spesso -ahimè- la colpa non è di Facebook. La seconda buona notizia è che sei tu a scegliere quanto investire: non esiste un costo “fisso” per le inserzioni e hai sempre sotto controllo quanto stai spendendo dal tuo pannello di amministrazione, per cui puoi decidere di stoppare una campagna quando vuoi.

Ehi, c’è anche una cattiva notizia ho detto.

La cattiva notizia è che in definitiva Facebook è gratis ma per stare felice e sereno, avere bilioni di fan e tanti like ai contenuti della tua pagina, ogni tanto un aiutino con l’adv ci vuole. Del resto la toelettatura del cane di Mark (non sembra un mocio vileda?!?), non si paga mica da sola.

Da che parte partire? Ecco i miei consigli
Leggere un libro sull’argomento è sempre utile e ti può fornire una prima infarinatura. Il problema è che la pubblicità su Facebook è così tanto in continua evoluzione che tutto è costantemente sorpassato da qualche nuova funzionalità appena introdotta dagli scagnozzi di Mark. Comunque se vuoi un titolo, questo è il libro che ho letto io qualche anno fa.

Non farti spaventare dalla mole di funzioni ed informazioni che fanno parte del mondo della Facebook adv. Nella maggior parte dei casi, se hai una piccola attività e vuoi promuoverla, sperimenterai più o meno sempre le stesse funzionalità e le cose importanti da imparare bene (bene, però) non sono poi così tante. Quali sono? Ci arriviamo a fine post.

Il terzo consiglio è fai, prova, sperimenta, testa. Non finirò mai di dirlo: acquisire nozioni senza provare, serve a poco.

…e poi ricorda che la pubblicità su Facebook non è il rimedio né ad una cattiva comunicazione, né ad un prodotto/servizio scadente. Per cui, prima di partire in quarta, assicurati che entrambi siano ok. Se non sai da che parte iniziare o non sai se stai facendo bene, là fuori è pieno di gente che si occupa di comunicazione online ed alcuni lo fanno anche piuttosto bene.

Ed ora il regalo di questa casellina giffosa. Quest’estate nonostante Lucifero, ho preparato una risorsa gratuita sulla pubblicità su Facebook. Ci ho messo dentro buona parte delle cose che secondo me sono essenziali per partire, molti link utili e qualche esercizio. Se non l’hai già scaricata, fallo ora e approfitta delle vacanze di Natale per leggerla. Poi fammi sapere, neh?!

—-

Se hai superato lo shock da gif animate, neve che scende e canzoni dei Ramones, ci vediamo domani con un’altra casellina del Calendario dell’avvento social

Arianna Gambaro

Piacere di conoscerti. Mi chiamo Arianna Gambaro e sono una web e social media specialist freelance. Il mio mestiere è quello di aiutare piccoli business di lusso a raccontarsi online.
Ho una passione per il bianco e per il design minimal. Per il resto perdo spesso le chiavi, parlo molto di conigli e sogno l’Irlanda.
Contattami, sono disponibile a consulenze e collaborazioni per progetti interessanti.