pagina-facebook-bilancio

Un mese fa ho deciso di portare il mio lavoro dentro a Facebook, e non solo Facebook dentro al mio lavoro. Così, per farli chiacchierare tra loro e vedere come va. Questo post è un breve bilancio di come sta andando la mia pagina Facebook.

Il risultato in breve è che incarno in pieno la tipologia di cliente che non vorrei mai avere: ultra precisa e perennemente insoddisfatta. Ho cambiato 5 immagini copertina prima di arrivare ad un risultato che mi soddisfacesse minimamente. Per ogni post cambio almeno 2 volte il testo e modifico il tutto appena pubblicato.
Ho anche una paranoia incalzante che mi fa pensare che non interessi a nessuno quello che pubblico e che probabilmente quello che scrivo è già stato scritto da tanti altri, anche meglio di me. Ma con questo ho già imparato a conviverci da tempo.

Ammetto che sono già caduta nella trappola delle vanity metrics per cui ho fatto un piccolo balletto ad ogni Mi piace o condivisione. Però l’ho fatto sulla sedia e non mi ha visto nessuno, quindi vale poco.

Quali contenuti hanno funzionato bene?
Ho avuto conferma che alle persone piace curiosare nel dietro le quinte delle altre persone. Ha funzionato molto bene il post del mio studio che ha raggiunto anche un ottimo numero di Non fan, che è uno degli indicatori per misurare il successo di un contenuto.

Funzionano bene anche i SocialTips del lunedì, i post in cui dò un piccolo consiglio per usare i social in ottica business. Nel creare l’immagine ho deciso di metterci la faccia, non perchè sia particolarmente felice di apparire (anzi!), però sono sicura che il post risulta più simpatico e il consiglio sa più di consiglio sincero fatto da un’amica che fa le facce strane.

Cosa ha funzionato un po’ meno?
Il post “San Valentino: i brand e l’amore ai tempi dei social” non ha riscosso il successo che mi aspettavo. I motivi secondo me sono diversi: primo tra tutti l’immagine di preview tagliata rende il post davvero poco appealing, un orario di pubblicazione probabilmente poco felice e un link esterno che non è digerito molto bene da Facebook.

San Valentino Social

Insomma ad un mese di vita mi dò una pacca sulla spalla e mi rimbocco le maniche. Il calendario editoriale è ricco di contenuti, la costanza ce la metto e la pazienza anche. Questi secondo me sono gli ingredienti giusti, poi vediamo come va.

Ehi! Ad aprile ho solo 2 posti per il mio servizio Gestione social.
Se il tuo business ha un sacco di cose interessanti da comunicare e hai bisogno di qualcuno del mestiere che lo faccia al posto tuo, questo è il momento giusto. Tutti i dettagli li trovi qui

Arianna Gambaro

Piacere di conoscerti. Mi chiamo Arianna Gambaro e sono una web e social media specialist freelance. Il mio mestiere è quello di aiutare piccoli business di lusso a raccontarsi online.
Ho una passione per il bianco e per il design minimal. Per il resto perdo spesso le chiavi, parlo molto di conigli e sogno l’Irlanda.
Contattami, sono disponibile a consulenze e collaborazioni per progetti interessanti.