Mini guida per negozianti felici

Ultimamente mi sono trovata ad avere a che fare con piccole attività commerciali nel dubbio su come comunicare e dove.
Quando parlo di “negozi”, intendo proprio un negozio come può essere il tuo, o di quelli che vedi tutti i giorni per strada, che hanno una propria vetrina e che vendono prodotti alle persone che abitano nelle vicinanze.

Premessa: tutti vorremmo la coda fuori dalla porta ma, ahimè, non esiste una formula magica. In questo post però raccolgo alcuni degli strumenti che secondo me possono essere utili per comunicare bene nel territorio intorno a te e raccontarti online.

In particolare ti parlerò di:
1. Google My Business
2. Pagina Facebook: categoria e informazioni
3. La nuova funzione vetrina di Facebook
4. Campagne pubblicitarie e offerta Facebook
5. Instagram

1. Google My Business
Non so tu ma di solito io, quando devo cercare un negozio faccio una ricerca su Google. Se ad esempio cerco “erboristeria torino” ecco cosa compare.

risultato-ricerca

Le prime 3 erboristerie che compaiono, oltre ad avere il link diretto al proprio sito e le indicazioni hanno ciascuna una propria scheda che puoi creare anche tu con Google My Business.
È un procedimento gratis e semplice, non devi fare altro che entrare in Google My business e aprire o richiedere la proprietà del tuo business.
Per avere una scheda ricca che attiri l’attenzione del potenziale cliente, completala con qualche foto, informazioni e tutto ciò che può essere utile al cliente finale.

melissa-torino-scheda

Google My Business può esserti utile per essere ben visibile quando un tuo potenziale cliente fa una ricerca online ma da solo non basta. Andiamo avanti.

2. Pagina Facebook: categoria e informazioni
Suppongo che tu abbia già una pagina Facebook. È necessaria una pagina (non un profilo!) per sfruttare appieno tutte le possibilità in ottica business che questo social offre.
Partiamo dalla categoria.
Verifica se hai indicato la tua categoria di negozio (clicca su Modifica informazioni della Pagina) e controlla se hai completato tutte le informazioni di routine: dove si trova, gli orari di apertura etc…
Oltre a questo, arricchisci la sezione con qualche particolare in più. Magari puoi raccontare qualcosa sulla storia del negozio, su quando sei partita, cosa ti ha spinto ad aprire… Sono particolari importanti: l’utente impara a riconoscere il tuo business proprio grazie agli elementi visivi e testuali che dissemini qui e là online (cerca di mantenere sempre la coerenza!).

informazioni-pagina-facebook

3. Sperimenta la nuova funzione vetrina di Facebook
Una volta verificato che tutte le informazioni della tua pagina Facebook sono a posto, puoi provare ad usare la nuova funzione vetrina di Facebook. È gratuita e permette di vendere i tuoi prodotti direttamente dalla tua pagina.
Ci sono alcune linee guida da seguire abbastanza ferree sulla tipologia di immagini di prodotto che puoi aggiungere ma, a parte questo, puoi inserire quanti prodotti vuoi, prezzi, informazioni e varianti. In più Facebook non prende percentuali sulle vendite. L’intento di Zuckerberg sembra sempre più quello di creare un vero e proprio ecosistema che mira a fare stare gli utenti dentro a Facebook.
È ancora presto per dire se questa nuova funzione porti o meno dei risultati però è un ottimo modo per usare i social network in ottica business, non trovi?

vetrina-facebook-melissa

4. Campagne pubblicitarie su Facebook
Ancora Facebook? Ebbene sì.
Uno degli strumenti più utili se ti rivolgi ad un pubblico ben definito e limitato in una determinata area geografica, sono sicuramente le campagne pubblicitarie su Facebook.
In particolare per un negozio, potrebbe essere interessante usare la funzione “Crea un’offerta”.

crea-offerta-facebook

Quando crei un’offerta puoi decidere dove le persone potranno usare l’offerta, se online, nel punto vendita o in entrambi. Se l’obiettivo è quello di portare persone in negozio, puoi scegliere questa opzione. Non solo: per ottimizzare la campagna, targhettizza bene l’annuncio alle persone che possono raggiungere facilmente il tuo negozio.

geolocalizzazione-facebook

5. Instagram
Non nascondo che ho una spiccata simpatia per Instagram e, dovresti averla anche tu soprattutto se hai prodotti belli da fotografare. Basta uno smartphone, la luce giusta e la voglia di raccontarsi.
Instagram è particolarmente indicato per raccontare il tuo dietro le quinte, i nuovi prodotti che sono arrivati in negozio, il tuo staff… ricorda che il tuo cliente deve potersi riconoscere nelle immagini che pubblichi.
Per rendere più dinamico il tuo contenuto puoi anche sperimentare le Instagram Stories, una funzionalità che permette di condividere brevi video e foto che scompaiono dopo 24 ore.

melissa-erboristeria-instagram

Come vedi, ci sono molte soluzioni per comunicare online e raccontare il tuo negozio. Puoi scegliere quali sono gli strumenti più adatti e mixarli insieme.
Gli ingredienti segreti? Tanta costanza, molta pazienza e contenuti freschi e aggiornati che mettano il tuo potenziale cliente al centro della narrazione.

[Tutte le immagini del post sono di Melissa erboristeria Torino]

Restiamo in contatto? C’è la mia pagina Facebook.
Ho anche una Newsletter. Uno dei buoni propositi del 2017 è decidere di farla partire, intanto ti avviso quando scrivo qualcosa.

Arianna Gambaro

Piacere di conoscerti. Mi chiamo Arianna Gambaro e sono una web e social media specialist freelance. Il mio mestiere è quello di aiutare piccoli business di lusso a raccontarsi online.
Ho una passione per il bianco e per il design minimal. Per il resto perdo spesso le chiavi, parlo molto di conigli e sogno l’Irlanda.
Contattami, sono disponibile a consulenze e collaborazioni per progetti interessanti.