Instagram: come e perchè usare profilo business

Nel post precedente ho raccontato il perchè Instagram sia il social perfetto per raccontare un piccolo business di lusso. Ora come promesso, ti svelo come usare al meglio le potenzialità del profilo business di Instagram.

Esistono infatti 2 tipologie di account: quello personale e quello business. Riconoscere questa seconda tipologia è semplice: nella parte superiore è ben visibile il pulsante “Contatta” e sotto al nome la categoria (ovvero la stessa della pagina Facebook collegata).

Quattro buoni motivi per avere un account business su Instagram
Se Instagram fa parte della tua strategia di comunicazione, ci sono buoni motivi per passare ad un account aziendale:

1. sei immediatamente riconoscibile come “business”
2. è più facile per gli utenti contattarti tramite l’apposito bottone “Contatta”
3. puoi accedere agli Insights, cioè alle statistiche relative al tuo account
4. puoi avviare una campagna pubblicitaria direttamente da Instagram, scegliendo il post che desideri promuovere

Profilo business Instagram

Come passare dal profilo personale al profilo business?
Partiamo dalle basi, trasformare il tuo account personale in un account business è molto semplice:

– accedi ad Instagram dal tuo smartphone
– clicca sulla rotellina in alto a destra
– scorri un po’ e clicca su “Switch to Business profile”
– collega il tuo account Instagram a quello della pagina Facebook di cui sei amministratore
– scegli quali informazioni di contatto inserire, tra mail, telefono e l’indirizzo della tua attività

Se per qualsiasi motivo, volessi tornare al tuo account personale sarà sempre possibile farlo dalle impostazioni.
Un ulteriore dubbio che spesso blocca il passaggio è: il profilo Instagram si paga? La risposta è no. A meno che tu non decida di attivare campagne pubblicitarie, il profilo business di Instagram è free.

Come sta andando il tuo profilo?
Non sono una fanatica di statistiche ma sui social è fondamentale abbinare i risultati che vuoi ottenere, ai numeri. Una delle funzionalità più interessanti del profilo business è proprio la possibilità di visualizzare le statistiche del tuo account. Cliccando in alto a destra, sull’icona a forma di grafico, puoi accedere ad una serie di dati tra cui:

– i post più popolari ordinati per numero di visualizzazioni
– le statistiche delle Instagram Stories
– i follower con il dettagli di genere, età, luogo di provenienza e orari in cui sono più attivi

Dalle statistiche puoi cogliere una serie di indicazioni sull’andamento del tuo account. Quelli che dovresti considerare con attenzione per una strategia efficace sono:

Follower: l’oscillazione e quando pubblicare
È facile assistere ad un’oscillazione costante di follower che iniziano a seguirti per poi smettere poco dopo. Sono account di solito in cerca di visibilità che sperano nel “dare un follow per riceverlo”.
Il numero di follower di per sé non è molto significativo, meglio pochi ma in target, cioè pochi e potenziali clienti interessati a quello che fai, che tanti follower e a caso.
Comunque il dato che dovresti tenere maggiormente in considerazione è l’andamento: ossia in che giorno e in quale orario i tuoi follower sono più attivi, così massimizzare la visibilità del post.

Follower Instagram andamento

Se non hai tempo di pubblicare il post nell’orario esatto o se hai paura di dimenticarlo, può aiutarti un programma come Later che permette di programmare la pubblicazione dei post.

Non è tutto cuoricini
Per capire come è andato un post, non basarti solo sul numero di like ricevuti, che per quanto possa fare piacere è solo una metrica di vanità. Dalle statistiche prendi in considerazione anche i commenti ricevuti, soprattutto laddove
gli utenti chiedono informazioni specifiche o fanno apprezzamenti che mostrano il reale interesse verso ciò che hai postato.

post popolari instagram

In conclusione
Se sei un libero professionista o un’azienda, Instagram ha molte potenzialità. Come per tutti i social è bene darsi degli obiettivi prima di partire e avere gli strumenti per misurarne la riuscita, in questo senso un account business può essere d’aiuto.

Restiamo in contatto? C’è la mia pagina Facebook.
Ho anche una Newsletter. Uno dei buoni propositi del 2017 è decidere di farla partire, intanto ti avviso quando scrivo qualcosa.

Arianna Gambaro

Piacere di conoscerti. Mi chiamo Arianna Gambaro e sono una web e social media specialist freelance. Il mio mestiere è quello di aiutare piccoli business di lusso a raccontarsi online.
Ho una passione per il bianco e per il design minimal. Per il resto perdo spesso le chiavi, parlo molto di conigli e sogno l’Irlanda.
Contattami, sono disponibile a consulenze e collaborazioni per progetti interessanti.